Categorie
Uncategorized

Caso Studio Scuola di Danza

Caso Studio
Scuola di danza

Come abbiamo generato 13.000€ investendo 600€ in campagne social, generando 71 Iscrizioni.

Intro

In questo caso studio parliamo di un nostro cliente in provincia di Perugia, il cui obiettivo era trovare clienti interessati ad iscriversi alla scuola di ballo.

Parlando con il nostro cliente abbiamo deciso di creare un offerta “Prima lezione gratuita” in modo da catturare l’attenzione del potenziale cliente e fargli lasciare i suoi dati sulla landing page che abbiamo appositamente realizzato.

Il budget del nostro cliente era di 600€ quindi abbiamo deciso di realizzare un funnel semplice ed efficace dividendo il budget in due campagne con una spesa giornaliera totale di 20€ al giorno.

Ecco come abbiamo settato il tutto

Campagna TOFU (Traffico Freddo): Questa prima campagna è stata impostata con pubblico broad, sia uomini e donne, localizzandola nell’area della sede +5km utilizzando l’obiettivo interazioni (per attività locali che si trovano in piccole zone va benissimo qualsiasi obiettivo). Il budget dedicato a questa prima campagne è di 15€/giorno.

Campagna MOFU (Retargeting): Questa campagna aveva come obiettivo quello di convincere gli interessati che ancora non avevano lasciato i propri dati sulla landing page. Come obiettivo della campagna abbiamo utilizzato sempre interazione, ma questa volta andando a colpire chi aveva già visualizzato la landing page ma non aveva lasciato i dati. Il budget dedicato a questa campagna è di 5€/giorno.

Risultati

Grazie a questa strategia abbiamo generato 163 Lead di cui 71 si sono iscritti dopo aver fatto la prova gratuita generando un incasso di 2485€.

Inoltre 42 persone hanno deciso di iscriversi annualmente generando cosi un guadagno di 11.760€. In totale il nostro cliente ha incassato 14.245€ con una semplice strategia di marketing applicata per un solo mese.

Consigli utili: Nel copy inserisci tutti i metodi di contatto (messenger, whatsapp, numero di telefono) in questo modo l’utente potrà entrare in contatto direttamente con la tua attività e chiedere maggiori informazioni prima di iscriversi.

Ottieni anche tu questi risultati

Ti aiuteremo a capire cosa ti serve per portare ottimi risultati alla tua attività.

Categorie
Uncategorized

Caso Studio Centro Estetico

Caso Studio
Centro Estetico

COME ABBIAMO GENERATO 10.000€ PORTANDO LEAD QUALIFICATI A BASSO COSTO, SPENDENDO 700€ IN CAMPAGNE FACEBOOK.

Intro

In questo caso studio parliamo di una cliente che ha un Centro Estetico in provincia di Catania, il cui obiettivo era quello di trovare nuovi clienti interessati ai suoi servizi.

Il budget pubblicitario della nostra cliente era di 700€, non abbastanza per promuovere tutti i suoi servizi quindi abbiamo deciso di concentrarci su quelli più richiesti.

Ecco cosa abbiamo fatto nello specifico

Il primo step è stato quello di trovare, insieme alla cliente, i servizi più venduti del momento andando ad analizzare anche quelli proposti dai competitor.

Dopo questa fase abbiamo chiesto di realizzare alla cliente dei video che seguissero questa struttura:

1) Parte del corpo pre-trattamento.
2) Estetista che svolge il lavoro.
3) Risultato post-trattamento.

Per quanto riguarda i copy abbiamo utilizzato la tecnica delle 3 domande che abbiamo strutturato in questo modo:

1) Ti piacerebbe avere “beneficio 1”?
Vorresti ottenere “beneficio 2”?
Vorresti “beneficio 3”?
2) Il nostro servizio è pensato per questo ecc ecc
3) CTA

Per quanto riguarda la struttura delle campagne Facebook abbiamo deciso di realizzare una sola campagna TOFU (Traffico Freddo), con obiettivo Acquisizione contatti, utilizzando i moduli Facebook dove sono state inserite delle domande specifiche per qualificare i potenziali clienti.

Risultati

Grazie a questa semplice ma efficace strategia abbiamo generato in soli 30 giorni 294 contatti con un tasso di conversione del 13,60%, ottenendo circa 40 Clienti che hanno acquistato il trattamento che ha un prezzo medio di 250€.

In questo modo siamo riusciti a generare circa 10.000€ di fatturato con una spesa pubblicitaria di 700€ escluso il costo per l’erogazione del nostro servizio.

Hai un Centro Estetico? Ecco alcuni consigli per te:

1) A livello locale contano creatività e copy, non servono strategie complicate con funnel lunghissimi.

2) Nel modulo contatti inserisci 2-3 domande aperte per alzare la qualità dei contatti.

3) Inserisci sempre l’indirizzo e il recapito telefonico del tuo centro estetico.

Ottieni anche tu questi risultati

Ti aiuteremo a capire cosa ti serve per portare ottimi risultati alla tua attività.

Categorie
Uncategorized

Caso Studio Hotel 4 Stelle

Caso Studio
Hotel 4 Stelle

COME ABBIAMO RIEMPITO UN HOTEL GENERANDO 877 RICHIESTE DI PREVENTIVO CON UNA SPESA DI 730€

Intro

In questo caso studio parliamo di un nostro cliente in Toscana con cui abbiamo lavorato nel 2020 per andare a riempire l’hotel 4 stelle superior. Il compito non era facile, vista la grande incertezza a causa della pandemia; non si sapeva ancora con certezza se avremmo fatto le vacanze, e come.

Da qui l’esigenza di far passare 2 messaggi principali in tutte i copy delle campagne:

  • Prenotazione senza rischi e disdici quando vuoi (nessuna caparra).
  • Come l’hotel si comporta per tutelare la salute dei propri clienti: pulizia, gestione aree comuni, gestione colazione/pranzo/cena.

Ecco cosa abbiamo fatto nello specifico

Il sito dell’hotel aveva un modulo di prenotazione (di terze parti) incorporato in una pagina apposita. Il pixel, già presente sul sito, non poteva tracciare quindi le conversioni di prenotazione su quel modulo integrato.

Cosa abbiamo fatto, quindi?

Abbiamo fatto comunque delle campagne alla pagina di prenotazione, capendo “a voce” con il titolare il volume di richieste. Presto abbandonata per difficoltà di quantificare con precisioni i numeri e avere una visione della qualità del traffico inviato.

Abbiamo usato delle campagne di lead generation usando l’apposito modulo di Facebook e inserendo un po’ di domande qualificanti, proprio per evitare “invii facili” di perditempo. Tra le domande c’era anche la preferenza di contatto, email o telefono, per il preventivo, oltre che le date di soggiorno, se mezza pensione o completa e altre domande.

Per ottenere questi risultati abbiamo strutturato le campagne nel seguente modo:

TOFU

Due campagne:

  • Conversione obiettivo Contatto (inizialmente)
  • Generazione Contatti (successivamente)

Entrambe testate su diversi pubblici:

  • Lal 1% su database abbastanza grosso di email clienti passati
  • Pubblico broad diviso per alcune regioni/province chiave
  • Amici degli amici della pagina FB

Creatività: foto del mare, della spiaggia e dell’essere felice al mare. Copy con focus sui 2 punti di cui sopra (disdici senza costi + sicurezza vacanza) e della voglia di godersi il mare in Italia.

Per tracciare col pixel chi fosse andato sul sito abbiamo usato uno shortlink con incorporato il pixel dell’hotel già presente sul sito (ma non sulla pagina d’interesse).

La campagna di conversione è stata ben presto fermata per l’impossibilità di poter analizzare in tempo reale la qualità del traffico in entrata.

 

MOFU+BOFU

Remarketing su chi avesse cliccato sul link (campagna conversioni), interagito con FB/IG negli ultimi 30gg, interagito col modulo lead.

Creatività: stessa tipologia di cui sopra. I copy esprimevano sempre gli stessi concetti ma anche sottolineando il piacere di stare in Italia, con cucina d’eccellenza e servizi vari dell’hotel, tipo la bici elettrica ecc.

Bonus: abbiamo fatto anche una campagna di “riprova sociale”, creando un video in cui erano presenti le ottime recensioni dei clienti su TripAdvisor (ovviamente oscurando i nomi). Questo ha aiutato molto a rafforzare il brand e spingere la conversione.

Risultati

Il nostro cliente ha ricevuto totali 877 richieste di preventivo pervenute alla struttura. Ogni richiesta ha avuto un costo di 0,84€, quindi molto bassa per il prezzo del servizio.

Budget pubblicitario speso: 734€. 

Valore generato: diverse decine di migliaia di euro, visto che si tratta di un hotel 4*Superior con anche Suite Imperiali da 1000€/giorno.

Il numero esatto di prenotazioni non lo sappiamo, ma il cliente ci ha chiamati contento e dicendo di fermare pure le campagne perché la disponibilità era praticamente terminata.

I numeri legati alla campagna di conversione sono stati omessi, sotto richiesta dal cliente.

Peccato che il cliente non ha voluto effettuare modifiche al sito, in questo modo potevamo migliorare i tracciamenti delle conversioni.

Vuoi ottenere questi risultati?

Ti aiuteremo a capire cosa ti serve per ottimizzare o lanciare la tua attività!

Categorie
Uncategorized

Caso studio eCommerce Luxury

Caso Studio
ecommerce Luxury

COME ABBIAMO GENERATO 16.300$ SPENDENDO 1127$ IN ADVERTISING SU FACEBOOK CON UN ROAS 14,5

Intro

In questo caso studio parliamo di un cliente e-commerce nel ramo del lusso, e più in particolare di collane e anelli d’oro, sia per uomo che per donna. L’idea era di fare un testing per capire i margini e successivamente ottimizzare il tutto, producendo nuovi contenuti, migliorando le schede prodotto del sito, il piano editoriale ecc.

Come siamo riusciti a raggiungere questo risultato?

Abbiamo iniziato con dei test che sono durati circa 2 settimane, ed il budget totale che abbiamo speso è stato di 1127$, che abbiamo cambiato e aggiustato varie volte nel corso dei giorni. In media, si tratta di 68$ al giorno, quindi molto poco, soprattutto considerando che stiamo parlando del mercato US, con i relativi CPM alti (Costo per 1000 impression).

Abbiamo strutturato il funnel  utilizzando 3 campagne CBO:

  • Traffico freddo uomo, 
  • Traffico freddo donna, 
  • Retargeting uomo + donna (insieme).

Traffico Cold: Abbiamo testato 3 pubblici diversi

  • Broad generico
  • Interesse in gioielli
  • Avvenimento anniversario/compleanno (per la propria fidanzata/moglie), solo per gli uomini, visto che sono sempre a corto di idee su cosa regalare.

Traffico Warm: Abbiamo sfruttato interazione social + visualizzazione del sito negli ultimi 30 giorni.

Creatives: il cliente ci ha fornito dei video stile rapper, sia per gli outfit dei soggetti nel video, sia per la musica usata. Quindi, pantaloni larghi, t-shirt larghe, tattoo e appunto collane d’oro a vista sopra la maglietta. I video erano di 3 tipi: solo uomo, solo donna, uomo e donna insieme (usato per retargeting).

Copy: erano incentrati molto sul prodotto e poco su l’essere “cool”, alla moda, di tendenza. Il cliente voleva provare i suoi copy, ma fortunatamente ci ha lasciato anche la possibilità di affiancare qualche copy relativo allo “status”. Quello dell’anniversario invece aveva focus sul fare il regalo giusto, che verrà apprezzato ecc.

Risultati

In totale siamo riusciti a generare 8 vendite dal valore di 16.330$ con una spesa di 1127$ ottenendo un ROAS di 14,5.

I margini di miglioramento sono notevoli: creatives, pubblici, copy e sito sicuramente.

Cosa ci ha stupito:

  • Il valore economico generato a fronte di una spesa pubblicitaria bassissima e in rapporto ai pochissimi click sul link in generale.
  • Avere CPA di 77$ per una media ordine (AOV) di 2395$. Sull’uomo siamo a 365$ di CPA. Motivo per cui, “tweakando” i pubblici per bene è possibile aumentare il ROAS.
  • Le CPA non sono così tanto più alte rispetto a prodotti da poche decine di euro. Abbiamo testato vari store in dropshipping/private label per dei clienti, per capire i margini. Per prodotti da 70/80$ ci sono state anche CPA di 20/25$, il che non è molto distante dai 77$, ma è notevole la differenza di margine e AOV.

Vuoi ottenere questi risultati?

Ti aiuteremo a capire cosa ti serve per ottimizzare o lanciare la tua attività!

Categorie
Uncategorized

Caso studio eCommerce Uomo

Caso Studio
eCommerce Uomo

COME ABBIAMO GENERATO 6.300€ CON 397€ SPESI + 4 EMAIL

Intro

In questo caso studio parliamo di un eCommerce di abbigliamento (no brand) per uomo, che propone look attuali e di moda a prezzi “normali”, stile Candida, H&M ecc.

Il titolare è un ragazzo di bell’aspetto che gestisce solo il profilo social aziendale postando sue foto di outfit indossati e non indossati.

Il livello di vendite organiche era buono, ma il cliente voleva dare una spinta in più per raggiungere nuovi potenziali clienti, convertirli e fidelizzarli. E così è stato!

Come siamo riusciti a raggiungere questo risultato?

FASE 0: Campagne di awareness con 10€/day. Conversion VC, 2 creatività: carosello, video e slideshow. Il pubblico che abbiamo usato era una LAL 1% su un bel numero di acquisti recenti (150/200) 5€/day e un pubblico a freddo senza interessi, modificando solo le fasce d’età 5€day.

Il copy delle inserzioni era focalizzato sui benefici dell’essere iscritti alla newsletter, come: accesso anticipato a nuove collezioni/saldi, coupon esclusivi e coupon da usare sul primo acquisto. Il pubblico LAL ci ha dato migliori risultati, ma essendo i dati abbastanza bassi (budget basso), sono stati riprovati anche successivamente.

Nonostante il focus fosse sull’acquisizione di iscritti, abbiamo ottenuto una discreta quantità di vendite.

FASE 1: Campagne di vendita per i Saldi, durata 4gg, Budget 100€/day.

TOFU: Campagna di Conversioni VC, budget 60€/day, pubblico LAL 1% e pubblico a freddo, escludendo i visitatori e chi ha interagito con le pagine social negli ultimi 180 giorni.

Creatività: Slideshow, video e caroselli. Hanno funzionato nettamente meglio le foto degli indossati rispetto a quelle del solo prodotto. È stato testato anche un ibrido, ovvero un collage con indossato + solo prodotto nella stessa foto. Solo indossato vince comunque.

MOFU: Campagna Conversioni ATC, budget 25€/day. Abbiamo utilizzato 3 pubblici personalizzati: VC degli ultimi 15gg, IG 15gg, FB 15gg. Abbiamo utilizzato gli ultimi 15 giorni per includere anche quelli che da organico scrivevano messaggi, commentavano e interagivano organicamente.

Creatività: Immagini di indossato e testo che sottolineava di scegliere i capi preferiti ad un prezzo speciale. La data di termine era sempre espressa, così come la possibilità di pagare in contrassegno.

BOFU: Campagna dinamica con chi avesse fatto VC almeno 3 volte negli ultimi 7gg con budget di13€/day. La customer journey è inferiore ad una settimana, ma si è voluto stare un po’ larghi e riprendere persone interessate già prima dei saldi.

Per il copy abbiamo utilizzato un enfasi sull’acquisto prima che i prodotti preferiti andassero sold-out (realmente stavano terminando).

Risultati

Vendite dalle ads: 4020€, con una spesa pubblicitaria di 397€. 

Ordini generati: 50, di cui 35 sulla fase MOFU, quindi senza apparire troppo insistenti.

Questo significa che il prodotto si vende bene, senza troppi passaggi e per questo abbiamo ottenuto costi bassi.

A tutto questo va ad aggiungersi l’aver inviato 4 Newsletter: Inizio dei saldi, siamo a metà dei saldi, ultimo giorno, ultime 4h. Sempre con il countdown come widget in fondo alla mail.

La risposta alle email è stata ottima: solo da questo canale sono arrivati 2300€.

Il totale generato da ads + email è stato di 6300€ circa.

Altri 700€ circa sono arrivati dall’organico.

Un altro aspetto positivo è stato vedere i numerosi Returning Customers, ovvero clienti soddisfatti che tornano a ricomprare.

NOTA: le vendite potevano essere superior, il problema è che lo store aveva praticamente finito tutto, rimanevano solo alcuni capi di taglie estreme e/o colori molto particolari.

Vuoi ottenere questi risultati?

Ti aiuteremo a capire cosa ti serve per ottimizzare o lanciare la tua attività!

Categorie
Uncategorized

Caso Studio eCommerce Fitness

Caso Studio
eCommerce Fitness

COME ABBIAMO GENERATO 29K€ CON 3.300€ DI CAMPAGNE FACEBOOK.

Intro

Il brand in questione compiva 10 anni e per questa occasione ha deciso di celebrare il tutto con una promozione ad-hoc di una settimana.

Settore: Fitness
Budget: 3.000€ + extra
Durata: 1 settimana

Erano già attive delle campagne di PPE e Visualizzazione del video, che hanno riempito per bene le audiences con tutorial, infografiche ecc.

Era arrivato il momento di scaricare un po’ le audience e festeggiare. In questa occasione infatti, abbiamo cercato di convertire chi fosse già nel funnel, piuttosto che fare acquisizione. Il budget infatti è poco sotto il 50% in prospecting, rispetto al 70% che usavamo in periodo normale.

Abbiamo creato dei bundle di prodotti solo per quell’occasione, disponibili solo per quel periodo e con un packaging in edizione limitata dedicato al decennale.

Come siamo riusciti a raggiungere questo risultato?

TOFU: Conversioni > Acquisti

L’acquisizione l’abbiamo lasciata attiva con campagne a conversione dedicando un budget moderato in % al totale.
Focus sulla grande possibilità di diventare cliente in quella settimana, con lo sconto.

Risultati: 15.000€ con una spesa di 1.500€ e ROAS 10

MOFU: Conversioni > Acquisti

Abbiamo impostato delle campagne di remarketing su interazione social (FB e IG) e visualizzazione del 50% dei video (circa 7 secondi) a 3 giorni dalla visualizzazione.

Risultati: 5.300€ con una spesa di 737€ e ROAS 13.6

Un altra campagna in fase MOFU, è stata su utenti che hanno interagito tra 4 e 10 giorni, come sopra: visualizzazione del 50% video e FB/IG
Risultati: 4.900€ con una spesa di 554€ e ROAS 11.1

BOFU: Conversioni > Acquisti

Nella fase finale del Funnel abbiamo realizzato 3 campagne:

– Dinamica, sapendo che in media ogni ordine contiene 3 o 4 prodotti. Siamo andati a riprendere chi avesse fatto scattare l’evento VC sul sito entro 7 giorni.

– Dinamica, su clienti attivi da 8-60 giorni.

– Dinamica, su carrelli abbandonati negli ultimi 7 giorni.

Risultati: 3500€ con una spesa di 500€

Risultati

Vendite dalle ads: 29.000€, con una spesa pubblicitaria di 3.300€.

A questo si è aggiunta una campagna email che ha generato ulteriori vendite. Il fatto di avere dei prodotti e dei bundle dedicati ha amplificato l’effetto “ora o mai più” e ha reso unica l’occasione. 

Vuoi ottenere questi risultati?

Ti aiuteremo a capire cosa ti serve per ottimizzare o lanciare la tua attività!

Categorie
Uncategorized

Caso Studio Ristorante Burgeria

Caso Studio
Burgeria

COME ABBIAMO GENERATO 30.000€ A DICEMBRE 2020 CON 450€ DI SPESA PER CAMPAGNE SOCIAL.

Intro

Il ristorante del nostro cliente è una “piccola”burgeria con pochi posti a sedere, il cui costo medio di un burger è di 12/15€. Tutto ben curato nei minimi dettagli (Confezione, sacchetto, salviettine per le mani, adesivi ecc). In questo caso studio vediamo come siamo riusciti a generare 30.000€ in un solo mese e come puoi replicare la stessa cosa con la tua attività.

I 30.000€ di fatturato di cui parliamo, si riferiscono a Dicembre 2020 e sono suddivisi in: 20.000€ Delivery e 10.000€ di coperti.

Come siamo riusciti a raggiungere questo risultato?

Grazie ad una strategia social semplice ma ben studiata, grazie a dei professionisti del digital e non al fai-da-te, grazie alla voglia di fare del ristoratore, con cui abbiamo lavorato fin dalla fase di apertura.

Durante il corso dell’estate 2020 abbiamo avuto una riduzione della delivery a favore del mangiare seduti al ristorante.

Ciò nonostante i numeri della delivery erano ottimi e abbiamo aggiustato il budget di conseguenza. Una volta arrivata la nuova stretta del Governo con il nuovo DCPM, abbiamo semplicemente rispostato i budget. Non abbiamo mai smesso di presidiare l’online e i social.

Ecco cosa abbiamo fatto nello specifico

– Registrazione su Glovo e Deliveroo. E come terza opzione la consegna diretta

– Abbiamo individuato i piatti più ordinati al ristorante e li abbiamo fotografati professionalmente. Da qui abbiamo anche creato dei brevi video con delle scritte che sottolineassero il discorso della consegna a domicilio.

– Delle campagne social (Facebook e Instagram) vicino al ristorante con ampio target età, che rimandava al sito, dove l’utente selezionava il metodo di consegna preferito (compreso il Take Away, ovvero ritiro presso il ristorante).

– Come creatività abbiamo usato foto e video con angoli comunicativi diversi, ma semplici, per capire meglio quale funzionasse di più. Il copy parlava semplicemente della possibilità di ricevere i piatti preferiti direttamente a casa, sia a pranzo che cena.

– Parallelamente abbiamo dedicato una parte piccola parte del budget per tenere attive le campagne per la prenotazione del ristorante.

Risultati

Totale generato 30.000€ in un mese (includendo i 7 giorni di chiusura forzata del locale dovuto alle disposizioni del DCPM). Budget pubblicitario speso 450€ (15€ al giorno) + il nostro compenso.

Vuoi ottenere questi risultati?

Ti aiuteremo a capire cosa ti serve per ottimizzare o lanciare la tua attività!

Categorie
Uncategorized

Caso Studio Agenzia Immobiliare

Caso Studio
Agenzia Immobiliare

COME ABBIAMO GENERATO IN 45 GIORNI 104 CONTATTI GENERANDO 51K€ SPENDENDO 1K€ IN CAMPAGNE FACEBOOK

Intro

In questo caso studio parliamo di un cliente nel ramo immobiliare, il cui obiettivo era trovare clienti interessati ad affidare la vendita della propria casa alla sua agenzia immobiliare.

Il budget del nostro cliente era di 1000€ quindi abbiamo deciso di realizzare un unica Campagna Facebook ABO (Adset Budget Optimisation) con una spesa di 20€/giorno.

Ecco come abbiamo settato il tutto

Campagna: una sola, localizzata nell’aerea di Tivoli + 5Km, età 30 – 65, sia uomini che donne. Budget medio 20€/giorno.

Abbiamo deciso di non fare campagne di retargeting per il semplice fatto che essendo un pubblico piccolo e circoscritto, il retargeting viene fatto in automatico. Infatti nel Business Manager (immagine qui sotto) vediamo una frequenza di 17 volte nel corso di questi 45 giorni di campagna. Su città più ampie potrebbe aver senso attivare delle campagne di remarketing basate sull’azione degli utenti.

Creatività: Abbiamo utilizzato immagini di case, palazzi e condomini normali niente di lussuoso, visto che l’agenzia tratta immobili normali. All’interno della foto viene messo in evidenza un appartamento in rosso, per catturare l’attenzione del utente mentre che scrolla il feed. Realizzare questo tipo di contenuto è molto semplice, basta cercare palazzine in zona e scattare delle foto. Costo di produzione immagini ZERO.
Il cliente ha realizzato anche dei video in cui si mette in prima persona a parlare, spiegando chi è e come può aiutare gli utenti che stanno vedendo l’inserzione.
Il copy utilizzati sono incentrati sul come la maggior parte delle persone nella zona tende a svendere i propri immobili, anziché venderle a un prezzo giusto per il proprio valore. In questo caso abbiamo utilizzato un CTA (Call To Action) dove invitiamo l’utente interessato che visualizza l’inserzione a mettersi in contatto con l’agenzia riempendo un modulo di poche domande per essere ricontattati e ottenere una valutazione gratuita dell’immobile.

Risultati

104 contatti generati, spendendo 1004,68€ di budget tramite Facebook Ads.

Il cliente ha un tasso di conversione finale del 6%: di 104 contatti, ad oggi ha gestito la vendita di ben 6 clienti, che potrbbere aumentare visto che la vendita di una casa non è una procedura veloce, ma necessita di tempo e riflessioni da parte del nuovo acquirente.

Il valore medio degli immobili di queste vendite è di 190.000€ ad immobile. La percentuale dell’agenzia è del 3%, quindi circa 7.000€ + IVA per ogni vendita.
Totale: 7.000€ x 6 + IVA= 51.240€

In soli 45 giorni l’agenzia immobiliare ha generato 51.240€ spendendo 1.000€ di budget pubblicitario su Facebook.

Vuoi ottenere questi risultati?

Ti aiuteremo a capire cosa ti serve per ottimizzare o lanciare la tua attività!